Cistellum 5 : 1 Atletico

February 27, 2017

 

PAGELLE

 

Cistellum 2016 vs Atletico 2013

 

Trovare qualcosa che non va dopo un netto cappotto è da pignoli e puntigliosi...

Venticinque minuti regalati nel primo tempo danno ossigeno a una squadra nettamente inferiore; un secondo tempo, seppur senza correre pericoli, dal baricentro troppo basso (fatta eccezione degli ultimi dieci minuti): avversari seppur in maniera innocua hanno un maggior possesso palla...

Un calo stagionale della squadra, più psicologico che fisico, che ci auguriamo si sia concluso alla terza partita, dopo due prestazioni per nulla eccellenti.

D'altro canto: spunti e scambi di balla di buona sostanza, una difesa solida e tre gol tanto sperati e vissuti da tutti con grande gioia: il Guerriero Triulzi, il Bomber Marranzano e il Pendolo Carradore!

 

 

1-MECO (Domenico Speranza)

5 #CEL'HAI

Se a lui si domanda ricorda, giustamente, qualche uscita e un ottimo intervento alla mezza del primo tempo: vero, tutto vero!

Qualche rinvio sbagliato, uno in particolare regalato.

Al ventesimo col retino in mano, va a farfalle in centro area: si sente sfiorare, toccare, ma appena voltatosi tutti sventolano il dito indice in segno di scherno... chi sarà stato a sbilanciare il nostro portie rimarrà l'enigma irrisolto dell'ultima domenica di febbraio: non prender gol sarebbe stato meglio.

Ora su le mani e, prese le proprie responsabilità, al lavoro per migliorare.

 

2-MANU (Manuel Franchi)

7 #CARISMA

Il suo discorso nel cerchio del campo durante il pre-gara, che rimarrà ai più nascosto, è forse la scossa della partita? Ci piace pensare che perlomeno abbia portato bene.

Poche parole, ma giuste.

Interventi puliti e cattiveria quanto basta.

Bene! Bene e bene.

E pure un assist sul secondo gol!

 

3-PIGO (Mirko Pigozzi)

7 #CASALINGUO

La parlantina, come quella di molti suoi, non è certo un punto forte.

Riprende possesso della fascia sinistra seppur con piccole carenze segno di rincorsa della buona forma.

Non rischia molto: magari dovrebbe far un po' meglio in fase costruttiva ma ci arriverà presto.

All'andata avevamo ammirato un giocatore più diligente con gli spazi grandi: oggi impone la sua presenza anche nel limitato Cistellum Stadium.

 

4-NINO (Antonio Speranza)

6,5 #ALTISSIMOPURISSIMONINISSIMO

La fisica oggi è in subbuglio: tutti gli scienziati si riuniscono per rispondere al nuovo dilemma... come fa Ninuzzo, alto 1metro, 1banana e 2gazzette a colpirle tutte di testa?

Un po' come Davide sconfigge il gigante Golia: non c'è trippa per gatti.

Prende posizione in maniera pulita e, prima di bere, sorseggia gli avversari: in mezzo comanda lui!

Ne risente la fase costruttiva: spetterà a qualcun'altro se lui è intento a far legna.

 

5-LUCCHI (Andrea Lucchini)

7,5 #ONNIPRESENTE

IL MIGLIORE

Alla 18esima giornata di campionato, e finalmente dico io, sono a scrivere di un Lucchini che dimostra veramente il suo valore.

Dopo un risultato così netto sarebbe stato più logico avere uno davanti come top player ma la sicurezza che oggi sprigiona è la stessa forza che trasmette ai suoi: così tutto è più semplice.

E si fa vedere spesso davanti sulle palle inattive: per poco non incorna!

E poi rientra e chiude: tutto con estrema calma tanto che non ricordo falli da lui provocati!

Complimenti GENERALE!

 

6-ARASERIED (Andrea Aracne)

7,5 #IMPERIOSO

Se avessi potuto dare il migliore a due giocatori, anche lui sarebbe stato premiato oggi: è anche merito suo se il reparto difensivo soffre ben poco.

Ho contato i suoi vincenti contrasti di testa, poi al ventesimo mi sono fermato!

Si vede meno nelle palle inattive e se proprio, proprio, un appunto va fatto (solo per essere costruttivo) occorrerebbe diminuire i lanci in favore di scambi più vicini che aprano la maglia avversaria.

Comunque con Lucchini la coppia di centrali oggi ha dimostrato di esserci pienamente.

 

7-BOMBER (Luca Labita)

6,5 #ALTRUISTA

Oggi la sua partita è diversa dalle altre fin qui disputate: non nasconde la voglia di mandare a rete i suoi compagni: 2 gli assist vincenti e qualcun'altro non raccolto.

Parte in sordina, almeno i primi venti minuti, per poi riprendersi e finire con buona corsa.

Utile l'apporto in fase difensiva sulle palle inattive, un po' meno le sciabolate spizzate di testa la davanti.

Si ricorda uno scambio di parole animato con un avversario che ammoniva il nostro mitico guardalinee Sandro: non toccatelo altrimenti vi mordo!

 

8-TRIU (Matteo Triulzi)

7 #TIMBRO

Poco prima era caduto malamente, pestando il gomito sinistro, poi la gioia della giornata: la prima.

Gol per il giovane combattente che, tant'era sperato, appare commosso: noi tutti lo siamo per lui!

Non smette di correre e lottare seppur a volte un po' scomposto: dovrebbe imporsi un po' più col corpo; come si dice: "sentire l'avversario".

 

9-MARA (Marco Marranzano)

6,5 #BUMBUMBUM

Se il fuorigioco fosse stato segnalato in maniera diversa poteva timbrare la tripletta.

E oggi la mette: tutti attorno per festeggiar un gol tanto voluto, da tutti!

Poi come sempre "anima e core", seppur qualche errore in ripartenza che, per via delle energie spese, è anche comprensibile.

 

10-NORBI (Norberto Rimoldi)

6 #GENIETTO

Gol, il primo della partita.

Giocate e, a suo modo, lotta.

Forse cerca così tanto la doppietta che non appare lucido come al solito: l'avrebbe meritata ma se lo mangia davanti al portiere.

È l'uomo che non può mancare alla Cistellum ma deve giocare sui suoi ritmi, altrimenti chi giudica diventa più severo della media.

Oggi è un Norbi un po' meno incisivo seppur le sue giocate sono di altra categoria.

 

11-TOMMY (Thomas Re)

6,5 #A-SQUOLA

Un lungo stop il suo per via di squalifica.

Oggi rientra con un posto da titolare inaspettato: non incide particolarmente nella manovra forse col timore di strafare e ricadere negli errori commessi, come se si sentisse sotto osservazione dal professore di turno.

Ma la sua prestazione non può prescindere dalla sua spensieratezza e dovrebbe essere più allegro e genuino, invece che timoroso.

Un tiro da fuori, non semplice, che si spegne sul fondo.

Salta l'uomo bene!

Penso di poter dire che anche lui è uno dei giocatori che dovrà partecipare alla ricostruzione della nuova Cistellum.

 

13-SAMU (Samuele Carradore)

7 #TELOMERITI

Entra in una posizione non sua e con le indicazioni dal campo dei compagni trova la posizione giusta: primo punto a suo favore l'umiltà di saper ascoltare!

È carico con la bava alla bocca tanto che non fa passare nessuno, e per la gioia di tutti raccoglie una respinta del portiere e insacca! Grande Samu: raccoglie i frutti di tante fatiche.

 

16-TORO (Alessandro Rossi)

SV #POCHIMINUTI

Entra al termine, forse 5 minuti i suoi.

Difficile giudicare la sua partita: errori non ce ne sono.

Ti aspettiamo nuovamente.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

  • Facebook App Icon